fbpx

Ho scritto

Amicizia

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ritrovare un’amico/a è un po’ come ritrovare se stessi, è vero.

Hai la netta sensazione che le cose le ritrovi esattamente là dove le hai lasciate, hai la sensazione che il tempo si sia fermato e che, nonostante la vita ti abbia portato lontano, c’è ancora quel filo che ti lega.
Allora via con le chiacchiere, con i ricordi, con gli aggiornamenti di chi si è sposato, chi ha avuto bambini, chi si è trasferito per lavoro, chi ha avuto grandi delusioni e chi grandi successi. Allora via alla nostalgia, ma quella nostalgia piacevole, che sai che alcune persone, anche se le perdi di vista, rimarranno sempre legate a te.
Questi sono incontri importanti, perchè oltre a riportarti indietro di diversi anni, ti rimettono in contatto con te stesso. Un po’ più giovane certo, ma forse anche per questo un po’ più autentico. L’affetto che ti lega alle persone che ti conoscono davvero da tantissimi anni è sicuramente diverso da quello che ti lega alle persone che hai conosciuto un pochino più tardi. Con questo non voglio dire che sia migliore o peggiore, voglio soltanto dire che è diverso. Ho incontrato persone negli ultimi anni che sicuramente porterò con me il più a lungo possibile.
La conoscenza che però le amiche ed amici di vecchia data hanno di te è diversa. L’ascolto che tu ricevi da queste persone è difficile da eguagliare, perchè sono persone realmente interessate a quello che ti succede. Lo sono sempre state? Quante persone ho incontrato in questi anni, che mentre mi confidavo stavano già pensando a giudicarmi! O comunque stavano già pensando ad altro.
La vita purtroppo, soprattutto quando non sei soddisfatto e quando intorno a te hai persone sbagliate, ti fa diventare una persona diversa, ti allontana dal vero te stesso. In questo percorso è importante però non dimenticare mai chi siamo e soprattutto chi eravamo, perchè è grazie a chi eravamo che siamo quelli di oggi, è grazie a chi eravamo che riusciamo a ritrovare noi stessi.
Allora voglio ringraziare infinitamente questo amico/a perchè mi ha fatto un regalo incredibile. Mi ha fatto fare un ulteriore passo verso il vero me stesso, quello che sta riprendendo in mano la sua vita senza dover cancellare il passato, quel passato che nel bene o nel male mi ha reso quello che sono oggi. E citando “”Oscar Wilde ringrazio anche chi mi ha fatto scoprire l'amore e il dolore, chi mi ha amato e usato, chi mi ha detto ti voglio bene credendoci e chi invece l'ha fatto solo per i suoi sporchi comodi, e ringrazio me stesso per aver trovato sempre la forza di rialzarmi e andare avanti, sempre". 

Commenti offerti da CComment

Pin It
© All Rights Reserved. Designed By Palumbophoto

Search

NOTA! Questo blog utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo